arrow-calendar-next-dayarrow-calendar-nextarrow-calendar-prev-dayarrow-calendar-prevcalendar-addfooter-faxfooter-markerfooter-phoneglobelogo-cuoasearchsharesocial-cuoa-spacesocial-emailsocial-facebooksocial-feedsocial-flickrsocial-google-plussocial-instagramsocial-linkedinsocial-pinterestsocial-slidesharesocial-twittersocial-youtubeuser

Finanziato

Finanziato

Blueprint for Internationalisation

  • Data Inizio/Fine

    -

  • Durata

    Febbraio 2017 - febbraio 2018

  • Destinatari

    Aziende venete e professionisti della filiera delle costruzioni

  • Lingua

    Inglese

Oggi più che mai l’internazionalizzazione rappresenta per imprese e professionisti di ogni settore un elemento chiave nella ricerca di nuove opportunità di mercato e ciò è particolarmente rilevante per la filiera delle costruzioni, colpita negli ultimi anni da una forte contrazione degli investimenti sul mercato interno.

Attraverso il contributo del Fondo Sociale Europeo, in sinergia con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, assegnato dalla Regione del Veneto nell’ambito dell’iniziativa “L’impresa futura tra internazionalizzazione e innovazione(DGR 1284/2016)”, con il Progetto “Blueprint for Internationalisation” (Codice: 79-1-1284-2016), CUOA Business School e i partner di progetto intendono avviare e consolidare un percorso di internazionalizzazione per le imprese e i professionisti della filiera veneta dell’architettura e delle costruzioni.

L’edilizia ha sempre percorso poco e in maniera saltuaria il sentiero dei mercati esteri, un po’ per la tipologia stessa del lavoro, un po’ per la tradizionale struttura delle imprese edili nazionali, le cui dimensioni sono difficilmente paragonabili a quelle della maggior parte dei Paesi esteri. Gli appalti esteri sono però e devono essere considerati come un’opportunità non solo per le grandi società che realizzano grandi infrastrutture; anche i professionisti e le imprese di medio-piccole dimensioni possono prender parte a gare per la realizzazione di opere residenziali, commerciali, industriali non proibitive proponendo come carta vincente la propria italianità nel costruire e i plus della creatività, dello stile italiano e del design che tutti ci riconoscono.

Occorrono competenze integrate, che coinvolgano la fase propositiva degli interventi, la capacità progettuale abbinata a quella realizzativa, finanziaria e gestionale e pertanto “fare sistema”, in una logica di filiera allargata, diventa un imperativo.

  • Obiettivi

    Il progetto, nato su esplicita richiesta di operatori del settore, è rivolto ad aziende venete e professionisti della filiera delle costruzioni interessati a cogliere nuove opportunità di business nei mercati internazionali. In particolare, possono essere coinvolti lavoratori occupati in imprese private operanti in unità localizzate sul territorio regionale con contratto secondo normativa vigente e titolari d’impresa, coadiuvanti d’impresa, liberi professionisti, lavoratori autonomi.

    Il progetto ha come obiettivi:
    - promuovere la comprensione del ruolo dell'internazionalizzazione come fattore strategico dello sviluppo delle imprese e dei servizi professionali creativi
    - mettere in evidenza le opportunità internazionali che si possono cogliere con  la collaborazione tra le imprese e i professionisti  della filiera e promuovere alleanze e partnership
    - sviluppare competenze per l’identificazione dei driver dell'internazionalizzazione e dei fattori di vantaggio competitivo che permettono un adeguato processo di valutazione e di scelta dei Paesi, e del modo di entrata sul mercato
    - promuovere la consapevolezza dell’importanza delle differenze culturali e l’acquisizione dei principi di cross-cultural management
    - far conoscere le possibilità di integrazione con le filiere internazionali offerte da emergenti strumenti di digitalizzazione del settore
    - potenziare le competenze linguistiche
    - sviluppare un piano di internazionalizzazione per i protagonisti della filiera.

  • Articolazione del progetto

    Il progetto prevede diverse tipologie di intervento, articolate in 3 fasi:

    Fase I FORMAZIONE INTERAZIENDALE erogata interamente in lingua inglese strutturata in:
    - 4 moduli formativi di media durata:
    1. Pensare l’internazionalizzazione per aziende e professionisti dell’architettura, delle costruzioni e dell’ interior design: strategia e (ri)progettazione del modello di business: 3 edizioni di 32 ore  
    2. Il marketing internazionale: strategie e azioni operative
    3. Acquisizione di commesse internazionali
    4. Strumenti operativi per l’internazionalizzazione (Contrattualistica internazionale, tutela della proprietà intellettuale, pagamenti internazionali e tecniche doganali, strumenti assicurativi e finanziari).

    - 4 focus di approfondimento tematico di breve durata:
    1. Alleanze strategiche per l'internazionalizzazione
    2. La digitalizzazione della filiera come opportunità di internazionalizzazione
    3. Il web come nuovo mercato
    4. Cross-cultural management.

    - Intervento di potenziamento linguistico “Business English for global players” 4 edizioni di  24 ore, volto a rafforzare le competenze linguistiche e approfondire registri lessicali specialistici di tipo tecnico, commerciale, contrattuale, legale.

    Fase II ACCOMPAGNAMENTO in AZIENDA con possibilità di combinare le seguenti diverse modalità di supporto:
    Consulenza/assistenza aziendale: ciclo di incontri presso la singola azienda, finalizzato alla realizzazione di un check up aziendale per l’internazionalizzazione e alla definizione di possibili linee di intervento
    - Action/research: ciclo di incontri presso la singola azienda per la realizzazione di un lavoro di progetto concreto e finalizzato ad impostare un reale piano di sviluppo internazionale
    - Incontri per piani di sviluppo e reti aperti a più imprese/studi professionali per la definizione di un piano di sviluppo e consolidamento della rete
    - Seminario internazionale L’evoluzione dello scenario internazionale e il procurement delle organizzazioni internazionali per il settore delle costruzioni, con la presenza di aziende straniere, nell’ambito del quale interverranno i rappresentanti alcune stazioni appaltanti internazionali

    Fase III MOBILITÀ FORMATIVA TRANSNAZIONALE, in Polonia - 3 giorni e Azerbaijan - 3 giorni, finalizzata alla conoscenza delle istituzioni a supporto dell’internazionalizzazione delle aziende italiane, al networking e al confronto con realtà imprenditoriali innovative.

    All’interno del progetto, aziende e professionisti hanno l’opportunità di definire il proprio percorso in modo flessibile e personalizzato, quindi maggiormente adeguato a rispondere ai propri fabbisogni professionali, ottimizzando risorse e tempi.

  • Come aderire

    Per aderire al progetto è necessario sottoscrivere la documentazione prevista, diventando partner aziendale. Per informazioni, contattare lo staff CUOA.

  • Opportunità e vantaggi

    Aderire al progetto Blueprint for Internationalisation significa accedere a titolo gratuito ad un importante progetto formativo e consulenziale, attraverso il regime di aiuti di stato “Regime de minimis ex Reg. 1407/2013” e, in particolare:

    acquisire competenze e strumenti per affermare la competitività del settore e incrementare il business internazionale
    - poter coinvolgere diverse risorse interne all’azienda che partecipano e/o gestiscono il processo di internazionalizzazione
    - poter contestualizzare i contenuti formativi alla propria realtà aziendale, attraverso un percorso di accompagnamento in azienda customizzato
    definire il proprio percorso in modo flessibile e personalizzato, scegliendo per ogni fase le attività più in linea con i propri fabbisogni
    sviluppare collaborazioni tra imprese e professionisti della filiera attraverso network integrati.

  • Partner aziendali

    I partner aziendali rappresentano i destinatari delle azioni e sono i protagonisti delle attività. Hanno aderito al progetto le seguenti aziende:
    Ambiente Ufficio S.r.l.
    Archipiùdue Paolo Miotto Mauro Sarti Architetti Associati
    Architetto Alessandra Argenziano
    Architetto Alessandra Simio
    Architetto Angelo Cipriano
    Architetto Federico Boschetto 
    Architetto Ferruccio Tasinato
    Architetto Luca Nicoletto
    Architetto Luigi Croce
    Architetto Samantha Minozzi
    Architetto Sanavio Stefano
    Arredo3 S.r.l.
    B+D+M Architetti Associati
    Barausse S.P.A.
    Basso Franco S.r.l.
    Boschetto S.r.l.
    Carlo Ferrandi Architetto
    Carron Cav. Angelo S.p.A.
    Decking Quartz S.r.l.
    Diquigiovanni S.r.l.
    Enrico Cavestro
    ERRESEI S.a.s. di Rossi Marco C.
    Galiazzo Fratelli Costruzioni S.r.l.
    Giovanni Furlan & Associati Studio di architettura
    Ingegnere Ivano Brentegani
    La Palma S.r.l.
    Lollo Due S.r.l.
    LVL Architettura S.r.l.
    MAKRO S.r.l.
    Marco Baldassa Architetto
    Marco Trolese
    Mario Zanazzi Architetto
    Marmi Serafini S.a.s.
    Massimo Forese Architetto
    Michele Schiavo Ingegnere
    MZ 3DSCAN S.n.c.
    Net Engineering S.p.A.
    Nicla Arch. Bedin
    Palladio Concept S.r.l. 
    Pier Claudio Bongiana
    RRebuild S.r.l.s
    Serramenti in legno Cacco di Cacco Agostino & C. S.N.C.
    Silvia Codato
    Simem S.p.A.
    Stefano Sartori
    Studio Architetto De Cinti
    Studio Associato Architettura Dr. Menato Annamaria e Meneghetti R.
    Transpack Group Service S.p.A.

  • Partner operativi e di rete

    I partner operativi sono direttamente impegnati nella realizzazione delle attività mentre gli altri partner collaborano, a vario titolo, nella promozione dell’iniziativa e nella diffusione dei risultati raggiunti.

    PARTNER OPERATIVI
    BRITISH INSTITUTES/CENTRO STUDI, IC&PARTNERS. 
                                                                                                           
    PARTNER DI RETE
    ISPI, CONFINDUSTRIA VENETO, ORDINE DEGLI ARCHITETTI, P.P. E C. DELLA PROVINCIA DI PADOVA, ORDINE DEGLI INGEGNERI DI VERONA E PROVINCIA.                                     

     

  • Contatti

    Per informazioni sul progetto è possibile contattare:
    Valeria Monarca - tel. 0444 333744
    Elisa Peruzzi - tel. 0444 333851
    blueprint@cuoa.it

     

Richiedi informazioni

Ho letto ed accetto l'informativa privacy (leggi informativa)
Acconsento al trattamento dei dati per finalità marketing, come descritto nel punto 1.b dell'informativa privacy (leggi informativa)